Effetto Covid: fuga dalle città e ricerca di spazi nel verde

 in Aste Immobiliari, Consulenza

Con un aumento del 29% delle ricerche per case di campagna in borghi e piccoli comuni, si conferma il trend avviatosi nel periodo post lockdown e quella che sembrava un’esigenza connessa esclusivamente all’emotività del periodo si è dimostrata un vero e proprio trend di mercato.

Come cambiano le esigenze dei potenziali acquirenti?

Oggi gli acquirenti di case sono alla ricerca di immobili in prossimità di spazi verdi senza la preoccupazione di dover evitare i pericolosi affollamenti delle grandi città e, con la prospettiva di dover trascorrere sempre più tempo nelle proprie abitazioni, si cercano soluzioni abitative più spaziose e confortevoli. Non solo terrazzo o giardino, quindi, ma anche cucina abitabile, doppio bagno e un bel salone. Infatti, se una parte della settimana si lavora in smart working, negli altri giorni non spaventa il pensiero del viaggio da dover affrontare per arrivare sul posto di lavoro, preferendo una soluzione più abitabile e serena da vivere nella quotidianità.

Quali le zone d’Italia più colpite da questo cambiamento?

Il fenomeno è diffuso. Già nel Lazio è cresciuta la domanda di case fuori città, non più concepite come luoghi per le vacanze, ma come abitazioni principali. Vanno per la maggiore le zone marine e dei Castelli con i loro spazi verdi a pochi chilometri dalla Capitale. Cresce il valore di mercato delle abitazioni che si trovano in uno dei comuni più richiesti dei Castelli come Grottaferrata, ma anche quello degli immobili che si trovano sul litorale come Fregene, Maccarese e Le Vignole. Il trend si fa ancora più evidente salendo verso Firenze, dove si tornano ad apprezzare zone come il Chianti e il Mugello. E lo spostamento verso queste zone non interessa solo gli italiani, ma anche gli acquirenti dall’estero che potendo lavorare da casa scelgono di spostarsi in nuove località per cambiare stile di vita. Peraltro, uno degli ultimi studi condotti dall’Inail ha evidenziato che appena lo 0,1% delle denunce di contagio da Covid – 19 al lavoro registrate dall’Inail in Italia dal 1 gennaio al 31 luglio riguarda l’agricoltura dove nelle 730mila aziende non si è tra l’altro mai smesso di lavorare per garantire forniture alimentari alla popolazione.

Anche nel Milanese si sta verificando questa migrazione verso zone periferiche rispetto alla città, soprattutto da parte di coloro che si sono trasferiti a Milano per lavoro e si trovano in affitto, senza alcun legame particolare che li leghi alla città. Molte di queste persone si mostrano volenterose di abbandonare affitto e città e comprare una casa puntando a spazi più grandi.

Se anche tu fai parte di questo trend e sogni di avere un immobile più confortevole e immerso nel verde consulta i nostri annunci.

Con oltre 6.000 annunci di immobili presenti sul territorio nazionale, troverai la soluzione perfetta per le tue esigenze.

Scegli il tuo immobile e contattaci subito, i nostri consulenti saranno al tuo fianco per accompagnarti nell’acquisto dell’immobile dei tuoi desideri.

Recent Posts

Lascia un Commento