Domande Frequenti

Cosa sono le vendite giudiziarie?

Le vendite giudiziarie sono delle attività processuali attraverso le quali vengono messi in vendita beni immobili o mobili di proprietà del debitore.

Chi può partecipare ad un’asta?

Chiunque, tranne il debitore può partecipare ad un’asta personalmente o a mezzo di Procuratore Legale ( Ex. ART. 571 c.p.c).

Cosa devo fare per partecipare ad una vendita giudiziaria?

Per partecipare bisogna redigere un’istanza di partecipazione personalmente o a mezzo di Procuratore Legale corredata di una cauzione.

Devo avere tutta la disponibilità economica per partecipare ad un’asta?

Per partecipare ad un’asta non bisogna avere tutta la disponibilità economica ma bisogna disporre di una somma che equivalga ad una cauzione (di regola il 10% del prezzo offerto).

La cauzione viene restituita se non mi aggiudico l’immobile?

Si, se il bene non viene aggiudicato la cauzione viene restituita per intero.

Quanto tempo ho a disposizione per effettuare il saldo prezzo?

Il termine per il saldo prezzo di solito è di 120 giorni; nelle procedure fallimentari e concorsuali il saldo va invece effettuato entro un termine che può oscillare da un minimo di 30 giorni ad un massimo di 120 giorni.

Quali costi devo sostenere oltre al saldo prezzo?

Oltre al saldo prezzo devono essere versate entro i termini di legge le imposte e le competenze del Delegato alla Vendita.

Il prezzo di partenza dell’asta a quanto ammonta?

Il prezzo di partenza della prima asta è pari al valore di stima della perizia, ma la legge prevede la possibilità di effettuare già dalla prima asta un’offerta minima inferiore fino ad ¼ rispetto al prezzo base.

È possibile richiedere un mutuo?

Si, è possibile richiedere un mutuo, molte banche effettuano una delibera di fattibilità preventiva.

È possibile usufruire delle agevolazioni fiscali prima casa?

Si, è possibile intestare come prima casa un immobile acquistato in asta se ovviamente se ne hanno i requisiti.

È possibile intestare l’immobile a persona diversa da quella che ha partecipato?

No, non è possibile intestare l’immobile a persona diversa da quella che ha partecipato se non nel caso di partecipazione da parte di un Avvocato munito di Procura Speciale.

È possibile acquistare un immobile in asta direttamente in favore di un figlio minorenne?

Si, è possibile previa  autorizzazione da parte del Giudice Tutelare.

Dopo quanto tempo dall’aggiudicazione ho il possesso dell’immobile?

Se l’immobile è libero ed è in possesso del Custode Giudiziario viene consegnato alla firma del Decreto di Trasferimento, qualora fosse occupato verrà liberato entro pochi mesi.

Dopo la vendita l’aggiudicazione è definitiva?

Si, di regola l’aggiudicazione è definitiva, salvo nelle procedure concorsuali dove si ha a disposizione un lasso di tempo per effettuare offerte migliorative.

Cosa succede se non mi aggiudico un immobile?

Se un’asta non viene aggiudicata si dice che la vendita è andata deserta e a distanza di qualche mese verrà fissata una nuova data di vendita con un prezzo ribassata del 25% circa.

A chi spettano le spese di condominio non pagate?

Se ci sono oneri condominiali non pagati, il nuovo proprietario è tenuto al pagamento dell’anno in corso e dell’anno precedente ( Art.63 disp. Att. Cod. civile).

È possibile visionare un immobile in asta?

Si, è possibile visionare un immobile in asta attraverso il Custode Giudiziario delegato dal Tribunale.

Che cosa succede se l’immobile è occupato da terzi in virtù di un contratto di locazione?

In questo caso bisogna distinguere se il contratto di locazione è stato trascritto prima o dopo il pignoramento. Se il contratto è anteriore al pignoramento vuole dire che è opponibile  all’aggiudicatario, in altre parole l’aggiudicatario non entrerà nell’immediato possesso dell’immobile ma subentrerà nel contatto di locazione fino alla naturale scadenza del contratto. Se invece il contratto di locazione è successivo al pignoramento, non sarà opponibile all’aggiudicatario che potrà pertanto entrare subito nel possesso dell’ immobile.

Che cos’è il Decreto di Trasferimento?

Il Decreto di Trasferimento è l’atto emesso dal Giudice con il quale si trasferisce la proprietà del bene dal debitore al nuovo proprietario.

Dove si tengono le Vendite Giudiziarie?

Le Vendite Giudiziarie si tengono in tribunale o presso gli studi dei Professionisti Delegati.

Da chi viene tenuta l’asta?

L’asta viene tenuta dal Giudice o da un Professionista Delegato che è di regola un Notaio,  un Avvocato o un Commercialista.

Devo essere presente alla gara?

Non è necessaria la presenza di persona alla gara perché l’offerta corrisponde ad una proposta irrevocabile di acquisto. È chiaro però che la non presenza pregiudicherà l’eventuale partecipazione alla gara.

Che cos’è un’ asta telematica?

È un’asta che non richiede una presenza fisica in tribunale o presso lo studio del Professionista Delegato perché la vendita si svolgerà da remoto attraverso un pc.

Perché conviene acquistare in asta?

Perché spesso l’aggiudicazione avviene a seguito di alcune aste andate deserte e di conseguenza ad un prezzo ribassato rispetto a quello di perizia (risparmio che spesso avviene fino al 60%).

Perché affidarsi ad un professionista?

L’Avvocato è l’unico professionista che può partecipare tramite Procura Notarile in nome e nell’interesse del cliente. L’Avvocato è in grado di valutare attentamente se sull’immobile gravano particolari pregiudizievoli ed eventuali altre criticità.